L’Assessorato dell’agricoltura e risorse naturali della Valle d’Aosta sarà presente, come nelle precedenti edizioni, con un proprio stand istituzionale all’ottava edizione di Cheese, manifestazione internazionale dedicata al mondo del formaggio, che si svolgerà da venerdì 16 a lunedì 19 settembre nel centro storico di Bra.

La manifestazione, che si svolge ogni due anni, ideata e organizzata da Slow Food e dalla città di Bra è diventata l’appuntamento dove i produttori e gli artigiani del latte di tutto il mondo si ritrovano per presentare i loro prodotti, incontrare i consumatori, discutere e confrontarsi sulle normative e le prospettive che offre loro il mercato. Cheese di quest’anno punta i riflettori su tre aspetti dell’eccellenza casearia: latti, mestieri e territori. Tre declinazioni al plurale per analizzare le tematiche del settore e leggere la biodiversità casearia, elemento distintivo degli appuntamenti di Cheese.

La nostra vicina d’oltralpe, la Francia, che ha da sempre tutelato le produzioni a latte crudo, valorizzando il lavoro dei casari e degli affinatori promuovendo così le diversità territoriali, sarà l’invitato d’onore.

Oggigiorno il latte crudo è riconosciuto come elemento imprescindibile della qualità gastronomica e questo grazie anche al lavoro svolto da Slow Food con la campagna lanciata a suo tempo, sempre in occasione di Cheese. Va precisato che a questa lotta hanno partecipato in prima linea anche i nostri produttori, le nostre associazioni agricole e soprattutto l’Assessorato regionale dell’agricoltura, battendosi per conseguire questo fondamentale risultato.

Quest’anno la Valle d’Aosta a Cheese si presenterà al consumatore, sempre più attento, con i gioielli dell’arte casearia valdostana a cominciare da quella che noi, ma non solo noi, consideriamo la regina indiscussa dei formaggi, la Fontina Dop. Essa sarà presentata al consumatore attorniata dai suoi “fidi scudieri” rappresentati dalla Toma di Gressoney, dal Valle d’Aosta Fromadzo Dop, dal Reblec, dal Séras e poi ancora il Salignoùn, il Beuro de crama, il Bleu d’Aoste e i formaggi caprini.

Lo stand istituzionale dell’Assessorato sarà posizionato nel cortile delle Scuole in via Marconi mentre, nel Mercato di Cheese, fulcro della manifestazione e delle contrattazioni, saranno disposti i mercanti selezionati da Slow Food provenienti da Italia ed estero e dove il formaggio sarà il protagonista assoluto. Qui si troverà un banco di rappresentanza e vendita della Cooperativa Produttori Latte e Fontina della Valle d’Aosta.