Il giorno di San Valentino si avvicina ed è quindi giunto il momento di pensare ad un modo del tutto speciale di festeggiarlo.

L’idea migliore per trascorrere un San Valentino speciale è certamente quello di festeggiarlo a casa dove si può organizzare una cenetta romantica a due.

Ma come rendere davvero speciale la cena di San Valentino, così da lasciare a bocca aperta il proprio compagno o compagna?

Ecco qualche consiglio che potrà esservi utile.

Una delle prime cose da curare è l’ambiente, ovvero bisogna fare in modo di creare un’atmosfera intima, personale e molto raccolta che sappia creare un clima di complicità. Così se è qualcosa di speciale che cercate, allora potete organizzare la vostra cena in salotto, dove potrete accomodarvi sul tappeto ed allestire su un normale tavolino una tavola a tema con tanto di candele e fiori. Sarebbe perfetto anche avere un bel camino accesso, in mancanza del quale si può comunque ricorrere come detto alle candele che sparse tutt’intorno possono creare un’atmosfera davvero romantica.

Passiamo adesso alla cena vera e propria, ovvero ai piatti che è meglio servire per una cena di San Valentino.

In linea di massima la cucina di San Valentino predilige piatti leggeri, afrodisiaci e semplici da cucinare. Altrettanto importante è evitare di cucinare piatti ai quali il vostro lui o la vostra lei può essere allergico o intollerante, ricordandosi chiaramente di non preparare pietanze non gradite. Evitate poi le ricette preparate all’ultimo minuto o quelle troppo complicate che possono essere a rischio non riuscita; non c’è niente di peggio, ad esempio, di un souflè sgonfio o di una salsa olandese non riuscita. Evitate anche i cibi troppo complicati da servire o da mangiare, come pesci interi, aragoste e gamberoni, e preferite piatti semplici e facilmente mangiabili.