Dieci anni di tradizione e innovazione. Dieci anni trascorsi tra arte e buona cucina. Il Sale Art Cafè di Catania, il 12 giugno 2012, ha celebrato il suo compleanno e, per l’occasione, ha organizzato una golosa festa. Il vicolo di Santa Filomena è stato, così, preso d’assalto da quanti – in questi anni- sono rimasti fedeli alla filosofia di Andrea Graziano, l’instancabile “mente” de Il Sale: “Per noi la cucina deve fare sempre un inchino all’artigianalità, con un tocco amarcord e originale”.

Ecco che il compleanno del locale si è trasformato in una imperdibile occasione per assaporare delizie preparate con un ingrediente fondamentale: il sale. Tra i golosi omaggi, i finger food preparati da chef provenienti da tutta la Sicilia. Piccoli capolavori culinari come la “scatola di giri” ripiena di sgombro con fior di sale di Trapani al limone, ideata dallo chef Ciro Pepe ( La veranda, Misilmeri). Il piatto “sutta Sali” di Carmelo Floridia ( Locanda Gulfi, Chiaramonte Gulfi).

“Dal mare al sale” di Dario Diliberto ( Il Tocco, Ragusa). La creazione futuristica “Il Sale Art Cafè 2022” di Corrado Parisi ( Locanda del Monsù, S.Agata di Militello). E ancora, “Dedicato al Sale” di Domenico Colonnetta e Ciccio Patti (Coria, Caltgirone). “Saleandcafè” di Giuseppe Causarano ( Fattoria delle Torri, Modica). “Vata mangiari l’ossa co sale” di Marco Baglieri ( Crocifisso, Noto). Le “geometrie salate” di Pietro D’Agostino ( La Capinera, Taormina). Tartar di zucchina estiva e gambero rosso marinato al fior di sale di Onofrio Bucculeri ( Hotel Imperiale, Taormina). E il “polpo strascina sale di Peppe Bonsignore ( L’Oste e il Sacrestano, Licata).

 

 

Inoltre, dieci produttori – massima espressione dell’ eccellenza isolana – hanno offerto in degustazione i loro prodotti: Agrirape (Leonforte), Az. Agricola Montalbo(Campobello di Licata), Az. Agricola Primo Passo(Melilli), Bonajuto (Modica), Casa del Formaggio Di Pasquale (Ragusa), Frantoi Cutrera (Chiaramonte Gulfi), Gli Aromi di Russino (Scicli), Golosità Creative (Catania), Madero Pastri (Bronte), Rocca dei Conti (Modica).

E, dieci cantine hanno presentato i loro vini, serviti dai sommelier della Fisar delegazione di Catania: Alessandro di Camporeale, Banfi, Biondi, Cantine Barbera, I Vigneri di Salvo foti, Marchesi Mazzei, Pietradolce. Terre di Giurfo, Tenuta dell’Abate, Vivera.

Tra le stanze di questa ormai storica casa del gusto, grande protagonista è stata la pizza: i pizzaioli, infatti, hanno presentato succulente rivisitazioni creative del piatto italiano più conosciuto al mondo. E non poteva certo mancare l’arte. Nella stanza “creativa”, la stilista Marella Ferrera ha adibito uno showroom dal sapore di “riciclo” e ha presentato in esclusiva una speciale linea di grembiuli di “Haute…Cuisine”.

Caponataweb, in qualità di media patners, ha seguito l’evento con le sue telecamere e, durante la serata, è stato presentato il progetto CeloManca, il primo e unico album di figurine degli chef Italiani. Il ricavato della vendita sarà devoluto al Progetto Orto Biodinamico di Mombello realizzato da Fondazione Bertini Onlus.
Tra i partners: Camuti Forniture, Industria 01, Longino & Cardenal, Rystopad, Caponataweb, Cronache di gusto, Fisar Catania, Le soste di Ulisse.
“ Un compleanno indimenticabile – commenta Andrea Graziano – che ha riunito eccellenze siciliane, chef, produttori, enti e il sicilianissimo Roy Paci. Un evento che è stato, principalmente, un viaggio nella Sicilia più autentica, come gli antichi viaggiatori alla ricerca dell’ essenza mediterranea”.