La leggerezza a tavola è una buona abitudine. Anche nella stagione fredda è consigliabile mangiare alimenti freschi che non appesantiscano. Fra questi troviamo sicuramente i latticini magri come fiocchi di latte, ricotta scremata, quark e altri. La caratteristica di questi formaggi è la presenza ridotta di materia grassa, anche inferiore al 20%, che li rendono digeribili. I vantaggi di questi latticini sono differenti: possono essere mangiati con tranquillità da chi è intollerante al lattosio poiché ne sono privi, non fanno aumentare il colesterolo cattivo e sono ricchi di sostanze importanti per il nostro organismo come calcio, fosforo, proteine, vitamine e sali minerali.

I latticini magri sono non soltanto sani e digeribili ma anche gustosi e sazianti. Introdurli nella nostra alimentazione porta dei benefici al nostro organismo senza privarsi del sapore.

In particolare i fiocchi di latte sono un tipo di latticino molto leggero e utilizzato nella preparazione di contorni, secondi piatti e non soltanto. La sua origine è probabilmente britannica, infatti, è anche conosciuto come cottage cheese perché era prodotto artigianalmente già nel 1800 nei cottage (case rustiche). Il suo gusto va sull’acidulo e, secondo la preparazione, può avere una consistenza più o meno cremosa. È preparato partendo dal latte scremato al quale si aggiunge crema di latte.

I fiocchi di latte hanno poche calorie proprio perché sono un formaggio magro. Per 100 grammi di prodotto forniscono poco meno di cento calorie. I grassi, come già accennato, sono pochissimi: circa 4 grammi in un etto di prodotto. E sono ancora meno nelle versioni light. Alto è l’apporto di proteine. Sono anche una fonte di fermenti lattici, alcuni tipi sono preparati con yogurt magro. Buona la percentuale di calcio, importante per le ossa. Tra gli altri minerali c’è in piccola parte il sodio poiché questo formaggio viene salato.

Le poche calorie contenute permettono di consumare i fiocchi di latte con la frequenza di due o tre volte a settimana. Le proteine contenute ne fanno un alimento consumato anche dagli sportivi e da chi pratica un’attività fisica regolare. Infatti, le proteine sono dei nutrienti fondamentali per i muscoli.

Questo latticino può essere mangiato da solo o utilizzato nella preparazione di ricette. Nel secondo caso, basta liberare la fantasia per rendere i fiocchi di latte un valido accompagnamento o ingrediente dei nostri piatti. Possiamo usarli nella preparazione di insalate, secondi piatti e anche dolci.