Negli ultimi anni l’argomento cibo e più in generale la sua preparazione è diventato sempre più in voga, assumendo una popolarità senza precedenti. Eppure nonostante i tanti programmi televisivi tematici, malgrado sia un argomento sempre più facile da reperire su internet, le informazioni tecniche su quale cucina sia più indicata per un ristorante o per una pizzeria o una tavola calda, latitano. Il motivo? Tutto ruota, secondo gli esperti sulla manodopera e sulla qualità del cibo. Quanto è importante, oggi, il valore di una cucina professionale? Avere una buona cucina professionale è una delle componenti a cui non bisogna rinunciare tanto facilmente. E’ un po’ come quando parlando di auto da corsa, si parla esclusivamente delle abilità del pilota. Senza voler escludere le competenze e le capacità di uno chef, o affermando che la qualità della materia prima sia poco rilevante, bisogna partire da un punto: i fuochi, i forni e le griglie, così come la loro qualità determinano il risultato finale di un piatto.

Chiunque abbia osservato anche in modo distratto una trasmissione televisiva, dedicata alla ristorazione, avrà notato che l’accento sulla cucina è sempre strettamente legato al risultato finale. In ogni tipo di piatto, sia esso un primo, un contorno elaborato che viene cotto, oppure un secondo con contorno, la cucina che viene adoperata fa parte del processo produttivo e della realizzazione finale della nostra portata. Quando si parla di ristorazione, in particolare, bisogna capire quanto le cucine professionali possano garantire, specialmente con la durata nel tempo, un livello altissimo di qualità. In particolare un bravo cuoco o chef, ama spesso utilizzare i fuochi per quello che è tutto il loro potenziale. Una cucina professionale nuova, efficiente e mantenuta con un certo criterio, aiuta sempre nella realizzazione finale del piatto. Tante volte abbia letto o sentito dire che non c’è bisogno di una grande cucina, e che basta avere un paio di fornelli per ottenere un risultato finale ottimale. Si tratta del solito luogo comune, che crea danni non indifferenti sia per quanto riguarda la ristorazione, sia in generale per il lavoro che dovrà affrontare un cuoco professionista.

E’ un campo, quello della cucina, dove tante volte, troppe, si concede spazio all’improvvisazione. Se state cercando un metodo per improvvisare, questo articolo non fa al caso vostro, probabilmente. La cucina professionale è invece il cuore e quindi il motore pulsante di ogni servizio di ristorazione di livello elevato. Parliamo di costi: voi non lo sapete, ma l’acquisto di un prodotto di qualità, nel tempo ci consente di risparmiare. Come? Grazie a una tecnologia di alto livello, la preparazione di alimenti, con un impianto di cottura d’avanguardia va a ridurre i tempi di preparazione. Sappiamo bene che nel 2018 vi è stato un rincaro per quanto riguarda il costo del gas. Ecco quindi che acquistando una cucina professionale scelta su misura per le vostre esigenze, andrà a ridurre i consumi e i vostri costi. Sono proprio i costi di gestione, per quanto riguarda il campo della ristorazione a causare le maggiori perdite economiche. Questo vuol dire lavorare, senza ottenere il giusto guadagno.

Molto spesso, e da questo punto di vista, bisogna riconoscere che i format televisivi sono stati d’aiuto, il vero problema per un cuoco è dover lavorare in una cucina di scarsa qualità, quanto non addirittura obsoleta e fatiscente. Bisogna però entrare in questa ottica: risparmiare oggi sulla vostra cucina professionale, significa dover fare i conti domani con una gestione fallimentare. Non serve certo uno chef di tendenza che appare in televisione per dirti quali sono i giusti passi da seguire: bisogna partire necessariamente dalle basi. In questo caso una cucina professionale completa di fuochi, forni, friggitrici e griglie a pietra lavica, possono costituire il primo passo verso un modo di fare ristorazione veramente di alto livello. Per ottenere buoni risultati, oggi come oggi, bisogna fare degli investimenti, che verranno poi ammortizzati nel tempo. Avere una cucina professionale, per un ristorante che mira ad accrescere il proprio livello di clienti, è una tappa obbligata.